Fregola sarda ai molluschi e crostacei

Pubblicato il da Sara

questo piatto è il souvenir i una meravigliosa vacanza in Sardegna, in cui, oltre ad ammirare i meravigliosi paesaggi, abbiamo anche potuto apprezzare l'ottima cucina tradizionale. Tra le diverse pietanze asaggiate, questa mi è sembrata facilmente ripoducibile a casa, e, ma che ve lo dico a fare...?!, deliziosa, consigliata soprattutto agli amanti della cucina di pesce, salvo riuscire a trovare la fregola, che purtroppo non è distribuita in tutti i supermercati, ma che potrete trovare nei negozi specializzati (prodotti regionali, biologici, etc.)!

varie 183

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 

250 gr. fregola sarda

2 kg misto tra molluschi e crostacei (vongole, cozze, gamberoni, scampi, etc.)

brodo vegetale

aglio, olio, peperoncino

prezzemolo

passata di pomodoro (max 300 ml)

 

Cominciate a cucinare il pesce, ogni tipologia andrà cotta separata dalle altre:

vongole - dopo averle immerse in acqua (non serve che restino troppo tempo) gettatele in padella dove avrete fatto soffriggere aglio e olio, coprite con un coperchio e attendete finchè non si aprono. Mette da parte, in una casseruola, l'acqua che hanno rilasciato, in un contenitore ponete un terzo di vongole con il guscio e le restanti sgusciate

cozze - seguite lo stesso procedimeno e alla fine unita l'acqua a quela delle vongole

gamberoni o scampi - sgusciateli a crudo, tenendone da parte una manciata interi con scorza e teste (se ci sono). Tenete da parte qualcge testa e qualche scorza e unitela all'acqua di molluschi. Tagliate a pezzetti quelli sgusciati e gettate tutto in  (compresi anche quelli interi) dopo aver fatto soffriggere aglio con olio. Quando saranno cotti uniteli nella ciotola al resto delle cappe e agiungete il sugo che si è formato all'acqua delle cappe.

 

Mette la casseruola col fumetto di pesce sul fuoco, aggiungete un po' di brodo vegetale, o del dado e, se necessario un po' d'acqua (calcolate che la fergola cuoce come un risotto).

 

In una padella larga fate soffriggere aglio, olio e prezzemolo. Versate la salsa di pomodoro (la quantità è a piacere, dipende da quanto sugo si preferisce).

A questo punto potete unire la fregola ed iniziarla a cucinare come un risotto, versando un po' alla volta il brodo e sempre mescolando. Esistono diversi tipi di fregola, con diversi tempi i cottura, normalmente questi vengono indicati sulla confezione.

Dipende in ogni caso anche dal gusto personale se la preferite gommosa o più tenera...assaggiatela dopo l'ottavo minuto.

Qualche minuto prima di ultimare la cottura versate il pesce e ultimate la cottura mescolando. La fregola può essere servita asciutta (in questo caso farete consumare tutto il brodo) oppure un po' più "brodosa" - passatemi il termine, ma ci siamo capiti!-

 

 

Con tag Primi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post